www.leziosa.com
To become a sponsor of this site
19 EURO/MONTH
    Home   |   Additivi alimentari   |   Conservazione   |   Frodi   |   Nutrizione   |   Cibo e malattie   |   Forum   |   Indice
Cos'è la ristorazione?
Altri argomenti
  Iscriviti a Leziosa
  Glossario dei termini
  Quanto ne sai di alimentazione?
  I musei del cibo in Italia e nel mondo
  Gioca con E-Lisa
  Galleria delle immagini pubblicate sul forum
  Bibliografia
  Tutti gli alimenti

 
site search by freefind advanced

Alimenti di origine animale

prosciutto cotto wurstel foiegras lardo kebab pancetta mortadella prosciutto crudo zampone soppressata bresaola carne in scatola salsiccia cotechino pollo arrosto salami
 
burro brie ricotta gorgonzola fiocchi di latte yogurt latte formaggio panna formaggi fusi mozzarella Asiago Burrata Robiola mascarpone crescenza Fontina Emmental Grana
 
molluschi cozze vongola capasanta ostriche cannolicchi seppia polpo crostacei aragosta astice scampi gamberi, gamberoni e gamberetti Prodotti ittici merluzzo sogliola tonno trota Acciuga salmone Baccalà caviale Pesce in scatola bastoncini di pesce surimi Olio di pesce farina di pesce
 
margarina strutto Olio di balena Olio di pesce Olio di fegato di merluzzo
 
miele uova salsa maionese



confezionamento

La ristorazione è un vasto settore commerciale che comprende tutte le attività, anche su scala industriale, di preparazione e distribuzione di pasti pronti per la clientela. Possiamo dividere la ristorazione in:
  • ristorazione commerciale, che comprende strutture di servizio o di produzione-servizio come: ristoranti, trattorie, pizzerie, snack-bar, fast food, self-service, distributori automatici, ecc.



  • ristorazione collettiva, che raccoglie tutte le strutture che provvedono ai pasti di consumatori riuniti in comunità come ad esempio: mense scolastiche, mense aziendali, mense ospedaliere, carcerarie, militari e istituzionali (ospizi, convitti, ecc.).



  • catering o ristorazione viaggiante, che si riferisce ad una particolare modalità di soluzione del pasto, e che comprende anche ristoranti, self-service, ecc che si trovano lungo strade, autostrade, stazioni ferroviarie, aereoporti, e si realizza su strutture in movimento.
La ristorazione nelle collettività è di notevole importanza sociale e rappresenta una reale trasformazione della «cultura alimentare».
Il fenomeno della ristorazione interessa un numero sempre più crescente di persone che, per vari motivi, consuma almeno un pasto al giorno fuori casa. In Italia si stima che questo fenomeno interessa almeno 19 milioni di persone al giorno, per un totale di quasi 7 miliardi di pasti l'anno.


Il settore della ristorazione è diviso in:
  • ristorazione tradizionale: i cibi vengono preparati e consumati nello stesso luogo in un intervallo di tempo molto ridotto. Questo tipo di ristorazione è da preferire perchè solitamente fornisce cibi migliori dal punto di vista organolettico.



  • ristorazione differita a legame caldo: apposite cucine centralizzate o centri cottura provvedono a preparare, cucinare e confezionare i cibi in contenitori ermetici. Successivamente questi vengono trasportati ai locali di servizio o alle cucine terminali e qui distribuiti per il consumo.



  • ristorazione differita a legame freddo (refrigerato): i cibi vengono preparati, cotti e porzionati. Quindi raffreddati, confezionati e stoccati a circa -3°C. Succcessivamente vengono trasportati ai locali di servizio o alle cucine terminali dove, entro un massimo di 5 giorni, vengono riattivati per il consumo.
    Se i cibi vengono sigillati e pastorizzati, possono essere riattivati per il consumo entro 10 giorni.



  • ristorazione tradizionale e differita con surgelazione: si tratta di cibi precucinati preparati secondo i metodi della surgelazione. Gli alimenti vengono preparati, cotti, porzionati, confezionati ed etichettati. Quindi vengono immediatamente raffreddati e stoccati a circa -27°C, infine trasportati ai locali di servizio o alle cucine terminali dove, al momento opportuno, saranno riattivati per il consumo.



  • ristorazione non tradizionale: viene effettuata con macchine distributrici di cibi o bevande.
La ristorazione differita permette, grazie all'utilizzo di cucine centralizzate, di produrre un numero elevato di pasti, di buona qualità e ad un prezzo contenuto.
Il mercato della ristorazione ha visto affacciarsi nella scena europea, sin dagli anni '80, le grandi catene americane di fast-food, che hanno messo in secondo piano la ristorazione tradizionale. Queste infatti, con la loro praticità e sopratutto con la loro rapidità rispondono meglio alle esigenze della vita frenetica della società odierna.
La ristorazione veloce, che fa parte della ristorazione commerciale, si basa su tre punti di forza: rapidità del servizio, qualità accettabile dei cibi e prezzo competitivo. Comprende fast-food, self-service, pizzerie, spaghetterie, tavole calde, paninoteche, kebabberie e take-away. Si tratta di un tipo di ristorazione caratterizzato dal consumo al tavolo o al banco, servizio limitato e standardizzato, esiguo numero di addetti, elevata rotazione della clientela. In particolare la formula del fast-food si caratterizza per pochi prodotti serviti in tempi rapidissimi, spesso con un alto impiego di tecnologia, e un arredo diversificato ed innovativo.
In generale gli alimenti offerti dalla ristorazione devono rispondere ad alcuni requisiti fondamentali:
  • massima igienicità;

  • caratteri organolettici ottimali;

  • equilibrato valore nutritivo;

  • menù variati;

  • economicità e praticità;

  • possibilità di soddisfare numerose persone contemporaneamente.






  • Trova le discussioni che parlano della ristorazione





    Sezioni di Leziosa.com linea preparazione insalate