www.leziosa.com
    Home   |   Additivi alimentari   |   Conservazione   |   Frodi   |   Nutrizione   |   Cibo e malattie   |   Forum   |   Indice analitico   |   Sezioni
Le multinazionali alimentari
Altri argomenti
  Iscriviti a Leziosa
  Glossario dei termini
  Quanto ne sai di alimentazione?
  I musei del cibo in Italia e nel mondo
  Gioca con E-Lisa
  Galleria delle immagini pubblicate sul forum
  Bibliografia
  Tutti gli alimenti

 
site search by freefind advanced

Le multinazionali del cibo

Bolton Manitoba
Bonduelle
Chiquita
Danone
Del Monte
Deoleo S.A.
Dole
Grandi Salumifici Italiani
Groupe Lactalis
Heinz
Kraft Foods
Nestlé
PepsiCo
Philip Morris
The Coca-Cola Company
Unilever
multinazionali

Che cos'è una multinazionale?


Una multinazionale è una società che ripartisce contemporaneamente le proprie attività in più paesi. Secondo la definizione data dall'Onu, il controllo di almeno una filiale all'estero, giustificato dal possesso di almeno il 10 per cento del suo capitale, è sufficiente per considerare una società multinazionale.


Le imprese multinazionali nascono durante la seconda metà del XIX secolo negli Stati Uniti e in Europa per commercializzare alcuni prodotti agricoli di piantagione e per rifornire di materie prime i paesi industrializzati.
Con il tempo consolidano la loro presenza diretta nei paesi stranieri, aprendo dapprima filiali di vendita per i propri prodotti, e in seguito installandovi impianti manifatturieri che producono gli stessi beni forniti in precedenza dalla società madre.
Nel '900, dopo la seconda guerra mondiale, queste aziende iniziano ad operare nei paesi in via di sviluppo, attratte in modo particolare dai bassi costi di produzione. Le multinazionali si sviluppano in maniera più rilevante dapprima negli Stati Uniti e negli anni '70 in Europa e in Giappone.
Nel 1995 erano state censite 44.500 multinazionali che controllavano 227.000 filiali; nel 2000 le multinazionali erano diventate ben 63.000 (una crescita del 7 per cento annuo) e le filiali controllate 690.000 (una crescita del 20 per cento annuo, dovuto al crescente numero di fusioni). Non è difficile prevedere che, a questi ritmi, il mondo delle imprese sarà composto solo da filiali controllate da un numero sempre più ridotto di gruppi multinazionali.


Quali sono le più importanti multinazionali alimentari?


Eccole elencate qui. Le società non sono elencate in ordine di importanza. I marchi ed i loghi presenti in questa pagina sono di proprietà dei legittimi proprietari.


Bolton Manitoba - Bonduelle - Chiquita - Danone - Del Monte


Deoleo S.A. - Dole - Grandi Salumifici Italiani - Heinz - Kraft


Lactalis - Nestlé - PepsiCo - The Coca-Cola Company - Unilever



Nestlé


Considerata una delle multinazionali più potenti del mondo, la Nestlé con sede in Svizzera produce e distribuisce una vastissima varietà di prodotti alimentari, tra cui cibi per animali. In passato è stata presa di mira dai gruppi di boicottaggio perchè avrebbe utilizzato organismi geneticamente modificati OGM nella pasta (Buitoni), nei latticini, nei dolci e nelle merendine ed inoltre perchè incoraggerebbe e publicizzerebbe l'alimentazione dal biberon fornendo informazioni distorte sull'allattamento artificiale.
Nel 2006 Nestlé ha creato una joint venture con la multinazionale francese Groupe Lactalis nel settore dei prodotti freschi, la cui attività è operativa in 9 paesi europei: Francia, Belgio, Lussemburgo, Regno Unito, Irlanda, Spagna, Italia, Portogallo e Svizzera.
La società, chiamata Lactalis Nestlé Produits Frais (LNPF), di cui Lactalis detiene il 60% e Nestlè il 40%, fattura 1,5 miliardi di Euro l'anno ed è il secondo produttore europeo di latticini freschi; l'intera gamma ha un totale di 620.000 tonnellate con La Laitière, Yoco, B'A, Bridélice e marchi Sveltesse in Francia e Belgio; Ekabe in Lussemburgo, Ski e Munch Bunch nel Regno Unito; Longa Vida e Yoggi in Portogallo; La Lechera in Spagna, Fruttolo in Italia e Hirz in Svizzera.
Nel 2010 il Gruppo Nestlé ha fatturato 109,7 miliardi di CHF.



Questa la lista completa dei marchi di proprietà Nestlè:


Acque minerali e bevande: Claudia, Giara, Levissima, Limpia, Lora, Recoaro, Panna, Pejo, Perrier, Pra Castello, San Bernardo, San Pellegrino, Sandalia, Tione, Ulmeta, Vera, Acqua Brillante Recoaro, Batik, Beltè, Chinò, Gingerino Recoaro, Mirage, Nestea, One-o-one, San Pellegrino, Sanbitter.


Dolci, gelati e merendine: Le ore liete, Cheerios, Chocapic, Fibre 1, Fitness, Kix, Nesquik, Trio, Kit Kat, Lion, Motta, Alemagna, Baci perugina, Cioccoblocco, Galak, Perugina, Smarties, Antica Gelateria del Corso.


Cacao, caffè e derivati: Cacao Perugina, Nescafè, Malto Kneipp, Orzoro.


Carne e pesce: Vismara, Mare fresco, Surgela.


Frutta e verdura: Condipasta, Condiriso, Berni, La Valle degli Orti.


Latte in polvere: Guigoz, Mio, Nidima, Nestum.


Latticini e Yogurt: Formaggi Mio, Fruit joy, Fruttolo, Lc1.


Pizze e pasta: Bella Napoli, Pizza ricca, Buitoni.


Olio e derivati: Olio Sasso, Sassonaise, Maggi.


Cibo per animali: Alpo, Beneful, Dog Chow, Fancy Feast, Felix, Friskies, Gourmet, Mighty Dog, Mon Petit, ONE, Pro Plan, Purina, Tidy Cats.



Philip Morris


E' la maggior industria del tabacco del mondo (Marlboro è un'azienda di sua proprietà). Dal 1988 al marzo 2007 è stata proprietaria della Kraft.





Trova discussioni, libri e musei che parlano di multinazionali





Bolton Manitoba - Bonduelle - Chiquita - Danone - Del Monte


Deoleo S.A. - Dole - Grandi Salumifici Italiani - Heinz - Kraft


Lactalis - Nestlé - PepsiCo - The Coca-Cola Company - Unilever


I marchi ed i loghi presenti in questa pagina sono di proprietà dei legittimi proprietari.


Sezioni di Leziosa.com prodotti al supermarket