www.leziosa.com
    Home   |   Additivi alimentari   |   Conservazione   |   Frodi   |   Nutrizione   |   Cibo e malattie   |   Forum   |   Indice analitico   |   Sezioni
Cosa sono i fiocchi di latte?
Altri argomenti
  Iscriviti a Leziosa
  Glossario dei termini
  Quanto ne sai di alimentazione?
  I musei del cibo in Italia e nel mondo
  Gioca con E-Lisa
  Galleria delle immagini pubblicate sul forum
  Bibliografia
  Tutti gli alimenti

 
site search by freefind advanced

Alimenti di origine animale

burro Fontina ricotta gorgonzola fiocchi di latte yogurt latte formaggio panna formaggi fusi mozzarella Asiago Burrata Robiola mascarpone crescenza Grana Provolone brie Emmental Gouda
 
cotechino wurstel foiegras lardo kebab pancetta mortadella prosciutto crudo zampone soppressata bresaola carne in scatola salsiccia prosciutto cotto carne di pollo Lyoner salami
 
molluschi cozze vongola capasanta ostriche cannolicchi seppia polpo crostacei aragosta astice scampi gamberi, gamberoni e gamberetti Prodotti ittici merluzzo sogliola tonno trota Acciuga salmone Baccalà caviale Pesce in scatola bastoncini di pesce surimi Olio di pesce farina di pesce
 
margarina strutto Olio di balena Olio di pesce Olio di fegato di merluzzo
 
miele uova salsa maionese
cottage cheese Il formaggio Cottage (Cottage cheese) o come viene chiamato in Italia, fiocchi di latte, è un formaggio fresco ottenuto con il latte invece che con il siero.
E' il maggior contributo che l'industria casearia americana ha dato alla creazione di nuove varietà di formaggi. I fiocchi di latte infatti erano molto popolari in Europa centrale, dove venivano preparati artigianalmente dagli agricoltori nelle loro case (i «Cottage», appunto).
Gli americani esportarono questo formaggio, gli diedero il nome e iniziarono a produrlo industrialmente nel 1915 e da allora i fiocchi di latte sono diventati un caposaldo nella dieta degli statunitensi. Dall'America i fiocchi di latte sono stati reimportati in tutta Europa.


Come si producono i fiocchi di latte?


I fiocchi di latte consistono in un cagliata fresca di latte totalmente scremato e pastorizzato, prodotta dalla coagulazione acido-presamica, ottenuta quindi con poco caglio e fermenti lattici selezionati.
Questa cagliata, molto soffice, viene cotta in in caldaia ad alta temperatura (fino a 57 gradi) tramite un particolare processo termico, spesso con l'aggiunta di sostanze addensanti (di solito farina di carrube o alginato di sodio E401). Questo processo permette la formazione dei fiocchi di latte, spesso eseguito con una ulteriore aggiunta di aria per aumentare il volume del prodotto.
Il composto, ottenuto inizialmente da latte scremato per diminuire il contenuto di grassi, viene lavato ed amalgamato con crema di latte, allo scopo di arricchirlo di proteine e renderlo più solido.
Il sapore dei fiocchi di latte è e delicato, l'odore è di latte acidulo, con lievi sentori di panna e burro.
I fiocchi di latte sono un prodotto a basso contenuto di sale, molto saziante ed ipocalorico (il valore tipico si aggira attorno alle 120 Kcal ogni 100 grammi, ma nelle versioni light il contenuto di calorie è molto inferiore); contengono inoltre una quantità di grassi che varia dal 4 al 9 percento, localizzata sopratutto nel liquido che li circonda.
I fiocchi di latte meritano un discorso a parte rispetto agli altri formaggi freschi, ed il loro utilizzo va associato più a quello dello yogurt o della ricotta piuttosto che ad un formaggio vero e proprio.
Dopo l'apertura della confezione, l'alimento va consumato al massimo entro tre giorni.


cottage cheese

Gli additivi maggiormente utilizzati dall'industria alimentare per la produzione dei fiocchi di latte industriali sono:




Valori nutrizionali di 100 grammi di fiocchi di latte
ricette Trova le ricette che hanno come ingrediente i fiocchi di latte
Trova discussioni, musei e quiz che parlano di latticini
Trova il contenuto di colesterolo dei latticini




Sezioni di Leziosa.com Pezzatura formaggi